Legàmi. Americo Iannacone e gli amici di “Ad Flexum” – Atti del Convegno.


Print Friendly

.

Elvira Zambardi, San Pietro Infine 2018
> Leggi su «Studi Cassinati», a. XVIII, n. 2, aprile-giugno 2018, pp. 139-140

.

.

Presentazione

2018IannaconeNel momento in cui si è diffusa la notizia della tragica scomparsa di Amerigo Iannacone, tutti coloro i qualiavevano avuto a che fare con lui, non pochi, sono stati assaliti da sgomento e incredulità, da un senso di sfiducia e di vuoto difficile da colmare, anche a distanza di tempo, mitigato solo dal ricordo di una persona eccezionale, sempre prodiga di consigli, di suggerimenti, di sollecitazioni attinti dal suo ampio bagaglio umano e culturale. È stato un uomo semplice, ma serio, disponibile ed estremamente competente in diversi campi, uno «spirito libero» della poesia, delle lingue (parlate e non, come l’esperanto di cui era un approfondito studioso e appassionato estimatore), della storia, e un professionista dell’editoria. Dunque il Centro Documentazione e Studi Cassinati-Onlus, anche sulla scia dell’articolo in suo ricordo già pubblicato su «Studi Cassinati» (a. XVII, n. 3 luglio-settembre 2017, pp. 212-213), ha inteso aderire pienamente alle sollecitazioni dell’Associazione «Ad Flexum» di San Pietro Infine e del suo presidente Maurizio Zambardi che con la stampa di questo volume hanno inteso onorare la memoria di Amerigo Iannacone, scrittore, critico, editore, il quale aveva allargato i suoi addentellati culturali dal venafrano e molisano in genere anche al cassinate, con le tante attività avviate con tanti amici, basti ricordare, nello specifico, quelle proprio di S. Pietro Infine, con la sua assidua presenza in convegni e manifestazioni e il valido apporto offerto nell’Associazione «Ad Flexum», oppure quelle di S. Vittore del Lazio fra l’altro anche nella preziosa collaborazione alla realizzazione del sito internet del Comune nella versione in esperanto.

Gaetano de Angelis-Curtis
presidente del Cdsc-Onlus

(1 Visualizzazioni)