Ricordato il pilota Alberto Testa


Print Friendly

Studi Cassinati, anno 2013, n. 3

047-14

Il 29 settembre 2013 a Pignataro Interamna è stata degnamente ricordata, a futura memoria, la fulgida figura di uno dei suoi figli più illustri, il tenente pilota Alberto Testa, prestigio e vanto dell’intera comunità.
Alberto Testa, esempio non comune di caparbietà ed attaccamento ai valori dello Stato e delle sue istituzioni, giovanissimo consegue il diploma di maturità classica prima di dedicarsi anima e corpo alla passione coltivata, in una comunità operaia e contadina, guardando verso il cielo le piroette e le esibizioni degli aerei del vicino aeroporto di Aquino. Una passione alla quale sacrificherà la sua stessa vita, vittima, come tanti altri, ironia della sorte in tempo di pace, delle conseguenze di un guerra alla quale era scampato incolume.
Dopo 63 anni Pignataro Interamna ha voluto perpetuare la figura di Alberto Testa con una cerimonia solenne durante la quale è stata a lui intitolata una strada del centro urbano ed è stato presentato un libro, a cura di Francesco Di Giorgio ed Erasmo Di Vito, ampiamente dedicato alla sua figura e alle vicende che lo hanno visto protagonista fino al giorno della sua morte nei cieli della Puglia, a Galatina, l’8 febbraio 1950, nei pressi dell’aeroporto dove prestava servizio.
Una cerimonia che si è aperta con la Santa Messa, celebrata nella chiesa dell’Annunziata dal parroco don Adamo Gizzarelli, durante la quale i familiari di Testa hanno donato al comandante del 72° Stormo di Frosinone la divisa del congiunto, ora gelosamente custodita nel museo dell’aeroporto Moscardini. Struggente il momento in cui Angela Luisi, la “fidanzatina” di Testa, ora ottantatreenne, lacrime agli occhi, ha preso per mano la manica della divisa del suo Alberto, ora come allora!
Successivamente la comunità pignatarese si è trasferita nei pressi del municipio, da dove si diparte una nuova strada di Piano regolatore per dedicarla al valoroso concittadino pilota, che da ora è «Viale Alberto Testa».
In una gremitissima sala consiglio, in municipio, infine, è stato presentato il volume L’Aeronautica militare nel Cassinate dal Regno alla Repubblica, con il saluto del sindaco Benedetto Evangelista, del comandante del 72° Stormo di Frosinone, colonnello pilota Elio Volpari, cui hanno fatto seguito la relazione del presidente del CDSC, Gaetano de Angelis-Curtis, e le riflessioni degli autori, Francesco Di Giorgio ed Erasmo Di Vito.

(86 Visualizzazioni)