“Un testimone della ricostruzione di Cassino“ – Presentato a Cassino il libro del socio Giuseppe Gentile


Print Friendly

Studi Cassinati, anno 2011, n. 1
Scarica l’intero numero di «Studi Cassinati» in pdf
Scarica l’articolo in pdf
.

Gran pubblico alla sala della biblioteca comunale “P. Malatesta”

La presentazione del libro di Giuseppe Gentile, Un testimone della ricostruzione di Cassino. Quando giocavano dentro Corte, è stata introdotta dal saluto del presidente del Cdsc Dott. Gaetano De Angelis Curtis, il quale ha sottolineato come quello di Gentile sia il quarantottesimo volume pubblicato con il patrocinio della nostra Associazione nel corso dei suoi dodici anni di vita, offrendo anche una veloce casistica delle materie oggetto di stampa e degli autori di tali pubblicazioni.
Prendendo poi spunto dagli argomenti rievocati da Gentile nel suo libro, si è soffermato su due aspetti in particolare: quello relativo alle votazioni del 18 aprile 1948 in cui il candidato locale e allora sindaco di Cassino in carica, Gaetano di Biasio, non riuscì a essere eletto alla Camera dei Deputati, e quello relativo all’Università degli Studi di Cassino in riferimento ai recentissimi tentativi di modifica della sua denominazione.
La relazione di presentazione è stata tenuta dalla prof.ssa Silvana Casmirri, ordinario di Storia contemporanea presso l’Ateneo cassinate. La docente ha ripercorso le vicende trattate nei quindici capitoli di cui si compone il volume ponendo in evidenza come Gentile sia progressivamente passato da un racconto più intimistico e personale dei primi capitoli ad uno più espressamente pubblico dei successivi. Gli episodi relativi alla gioventù, alla guerra, alla famiglia, ai primi anni del dopoguerra hanno lasciato lo spazio a quelli dell’impegno lavorativo-professionale nel comune di Cassino o come sindacalista della Cisl, e a quelli dell’attività politica come commissario e poi segretario provinciale della Democrazia Cristiana fino all’esperienza di Consigliere regionale del Lazio, svolta da Gentile tra il 1992 e il 1995 dopo aver segnato il record di preferenze nella competizione elettorale regionale del 1990. Quindi gli ultimi capitoli, che sono una carrellata di sindaci che hanno governato la città di Cassino tra il 1975 e il 2010 con la fine anticipata della legislatura e il commissariamento del Comune, a cui Gentile non ha voluto sottrarsi offrendo il suo giudizio, oltre al contributo profuso negli anni, sulle varie e tante amministrazioni che si sono alternate, sulle scelte che esse hanno operato e sulle vicende politiche dei vari governi cittadini succedutisi in più di un trentennio.
Il nostro Erasmo Di Vito è stato impeccabile moderatore della serata, che si è conclusa con vari interventi del pubblico in sala.

(21 Visualizzazioni)