Li stavamo aspettando!


Print Friendly

Studi Cassinati, anno 2008, n. 3.

Sì, li aspettavamo gli ineffabili imbrattatori; e sono arrivati puntuali. Dopo aver lasciato traccia della loro balordaggine sul cippo della Memoria di Pietra che ricorda la chiesa del Riparo, in via Foro a Cassino (ripulito alla meglio grazie all’intervento della Soprintendenza archeologica su iniziativa del Liceo Scientifico dell’Istituto Paritario ANSI (vd Studi Cassinati n. 1/2007, pag. 54), è stata la volta, questa estate, del Muro del Martirologio in piazza De Gasperi. Il solito ignoto ha voluto esprimere tutta la sua rabbia nei confronti degli Americani che hanno distrutto la loro/nostra amata città (pensiero, questo, comune a non pochi Cassinati). Al di là della riprovazione per la deplorevole abitudine di imbrattare qualsiasi superficie piana, sia essa di una casa o di un monumento – per questo credo ci vorrebbe la galera, oltre il ripristino coatto dello stato precedente al loro scriteriato intervento –, c’è da dire, per amor del vero, che il writer di turno ha voluto palesemente rispettare l’immagine del Muro scrivendo solo sull’area bianca. Dunque, a differenza degli Americani, egli, almeno, ha risparmiato l’abbazia, anche se solo in disegno.

(20 Visualizzazioni)