La statua di San Tommaso a Roccasecca


Print Friendly

 

Studi Cassinati, anno 2005, n. 2

Sabato 28 maggio, a Roccasecca, si è svolta l’inaugurazione della grande statua di San Tommaso d’Aquino, opera dello scultore di fama mondiale, il maestro Giuliano Vangi. La cerimonia solenne si è tenuta in via Santa Maria Nuova, all’ingresso del centro storico del paese, dove l’imponente scultura marmorea (9 metri di altezza), realizzata in marmo di Coreno, è stata posizionata in uno spazio che l’amministrazione comunale ha provveduto ad attrezzare e riqualificare. Presenti a questo emozionante avvenimento tanta gente e tante autorità tra cui il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio on. Gianfranco Conte, il vescovo diocesano mons. Luca Brandolini, il vice prefetto di Frosinone dott. Vetrano, l’assessore regionale Francesco De Angelis, l’on. Anna Teresa Formisano, l’on. Italico Perlini, il senatore Oreste Tofani, il vice Presidente dell’amministrazione provinciale di Frosinone, prof. Filippo Materiale, alte autorità dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dell’Esercito. Presenti ancora il maestro Giuliano Vangi, i Padri Domenicani dell’università San Tommaso di Roma, il critico e storico dell’arte prof. Floriano De Santi. Insieme al primo cittadino di Roccasecca, Pompilio Iacobelli, sono intervenuti per la storica occasione, i sindaci dei comuni legati alla vita di San Tommaso, ossia Aquino, Monte San Giovanni Campano, Cassino, Priverno e Fondi

(161 Visualizzazioni)