Mostra del libro del Sessantennale


Print Friendly

 

Studi Cassinati, anno 2005, n. 1

La Mostra del libro del Sessantennale, realizzata dal Comitato Celebrativo della Battaglia di Montecassino in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Cassino e, soprattutto, con il concreto contributo del CDSC onlus, ha simbolicamente chiuso il periodo delle celebrazioni e delle manifestazioni che numerose si sono susseguite nell’arco del 2004. Per l’occasione è stato stampato un elegante catalogo a colori delle pubblicazioni esposte, curato dallo stesso CDSC.
La mostra, allestita nella biblioteca comunale, è stata inaugurata il 15 marzo alla presenza del sottosegretario agli Affari Regionali, on. Alberto Gagliardi e con la partecipazione di quasi tutti i sindaci componenti del Comitato Celebrativo della Battaglia di Montecassino, nonché di numerosissimi uomini di cultura del territorio. Nel pomeriggio la manifestazione di apertura ha visto l’intervento qualificato del Capo Dipartimento del Ministero delle Attività e dei Beni Culturali, prof. Salvatore Italia, il quale ha voluto sottolineare i grandi risultati raggiunti dal Comitato Celebrativo e soprattutto l’efficacia nel saper investire subito e bene i fondi messi a disposizione dal Ministero.
Nel corso del suo intervento ha confermato come: “mantenere viva la memoria, diffondere le ragioni della pace come strumento di civiltà, dare testimonianza delle sofferenze di intere comunità, ma anche evidenziare la capacità di rinascita ed orientare in positivo l’insegnamento della storia, sono gli obiettivi del progetto culturale alla base dell’istituzione del Comitato in occasione delle celebrazioni del Sessantennale della Battaglia di Montecassino: obiettivi condivisi dal Ministero come punti di arrivo di un impegno comune per sostenere la ricerca, lo studio e la promozione di altri, significativi momenti della storia nazionale”.
Alla cerimonia erano presenti, oltre il prof. Salvatore Italia, il presidente del comitato Celebrativo, dott. Vincenzo Bruno Scittarelli, il segretario dello stesso Comitato, prof. Giovanni D’Orefice, e l’assessore alla Cultura, dott.ssa Iris Volante. Nell’occasione sono stati consegnati, agli autori ed editori presenti in mostra, medaglie commemorative del Sessantennale, attestati di partecipazione ed una copia del catalogo della mostra. Ha coordinato la serata il responsabile dell’Ufficio Stampa del Comune di Cassino, Erasmo Di Vito. Una proiezione sugli eventi del Sessantennale, con immagini e filmati del 1943/44, è stata curata dalla Coop. “Bassa Ciociaria”. Molto apprezzato è stato il lavoro organizzativo dei soci del CDSC.
La mostra ha rappresentato, con l’esposizione di libri e prodotti editoriali diversi pubblicati tra il 2003 ed il 2005, la sintesi di un anno di impegno e di produzione tesi alla conservazione della memoria e alla raccolta di materiale che sarà tesoro inestimabile per le nuove e future generazioni.
Difatti, per le numerose scolaresche che sono state invitate a visitare al mostra, si è trattato di un’occasione per conoscere e riflettere sui momenti tragici della nostra storia recente, attraverso le parole e le immagini dettate dalla sensibilità di chi le ha vissute, da chi le ha sapute trasferire in una testimonianza duratura di un libro o di un giornale.
Un interesse particolare ha fatto registrare l’esposizione delle testate giornalistiche d’epoca, con la cronaca “in diretta” degli eventi bellici, gentilmente messe a disposizione dai collezionisti e, in particolare, da Francesca De Sanctis con l’associazione CittàCultura, che ha esposto giornali del 1940-45, e dal nostro socio Alberto Mangiante, che ha curato le Notizie dal fronte attraverso i giornali stranieri dello stesso periodo.
Gli apprezzamenti e la condivisione dei cultori e dei visitatori ha indotto il Comitato a valutare la possibilità di curare una pubblicazione anastatica dei giornali esposti al fine di fornire un documento originale di grande forza di un periodo vissuto in diretta attraverso i resoconti dei diversi cronisti del tempo. Tutto il materiale esposto, tranne i giornali dei collezionisti, sarà depositato presso il costituendo Centro di Documentazione che affiancherà l’Historiale, la cui apertura è prevista per il prossimo maggio.
La mostra si è conclusa il 31 marzo con la presentazione di uno degli ultimi libri apparsi, “Cronache da due fronti”, di Pier Giacomo Sottoriva, con la partecipazione del Presidente dell’Istituto degli Studi Storici del Lazio Meridionale, prof. Gioacchino Giammaria, e del prof. Giovanni D’Orefice segretario del Comitato Celebrativo “Battaglia di Montecassino”. Al termine sono stati consegnati diplomi e medaglie commemorative del sessantennale agli autori che non furono presenti alla cerimonia di apertura della mostra.
La stessa “Mostra del Libro del Sessantennale” e la mostra fotografica “Memoria e Monito” dello scorso anno, saranno allestite a Roma per la “VII Settimana della Cultura” organizzata nel mese di maggio dal Ministero delle Attività e dei Beni Culturali.

(53 Visualizzazioni)