Cassino preromana e romana


Print Friendly

 

Studi Cassinati, anno 2004, n. 4

Pianta di Casinum secondo G. Carettoni, 1940

Organizzsato dall’Università di Cassino e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici per il Lazio si è tenuto a Cassino, presso la sala della biblioteca comunale, venerdì 8 ottobre, una giornata di studi su “Cassino preromana e romana – Novità archeologiche e ricerche recenti”.
L’ordine degli interventi:
– Anna Maria Bietti Sestieri, Indicatori di prestigio e di ruolo in un corredo di armi della prima età del ferro da Cassino: collegamenti culturali e ideologici con l’Italia meridionale;
– Francesco Maria Cifarelli, Monte Puntiglio e il complesso votivo di Pietra Panetta: note topografiche e aspetti culturali;
– Alessandro Guidi, Note sulla formazione della città nel Lazio meridionale. L’esempio di Cassino;
– Dora Cirone-Alessio de Cristofaro, Un nuovo santuario di età ellenistica nell’agro cassinate;
– Sara Persichini, Intervento di scavo d’emergenza nell’area urbana: rapporto preliminare;
– Massimiliano Valenti, Il complesso monumentale sottostante il Museo Archeologico Nazionale: un prezioso palinsesto per la storia di Casinum;
– Silvano Tanzilli, Urbanistica dell’antica Casinum;
– Alessandro Cassatella, La voliera delta villa di Varrone: evoluzione e funzioni degli edifici a pianta centrale;
– Patrizio Pensabene, Marmi e committenza nel teatro di Cassino. Nuovi contributi;
– Raffaella Bosso, La scultura nel Museo Archeologico Nazionale di Cassino;
– Filippo Coarelli, Casinum: colonia triumvirale?
– Ilenia Carnevale-Caterina Venditti, Prospettive di ricerca topografica nel territorio di Cassino;
– Maurizio Zambardi, Organizzazione del territorio in corrispondenza della mansio Ad Flexum: alcune puntualizzazioni.
Ha coordinato il convegno il prof. Eugenio Polito dell’Università di Cassino.

 

(119 Visualizzazioni)