NOTIZIARIO ARCHEOLOGICO: riaffiorano brevi tratti di antica strada romana in contrada Olivella di S. Elia Fiumerapido


Print Friendly

 

Studi Cassinati, anno 2003, n. 1

Tracce dell’ antico tracciato della strada romana che da Casinum portava ad Atina ci è sembrato di riscontrare recentemente, ancora ben visibili, fra i boschi ad ovest della frazione Olivella di Sant’ Elia Fiumerapido. Si tratta, probabilmente, dell’ antica via pedemontana che correva lungo i primi balzi della catena di Monte Cairo, partendo dal vecchio abitato dell’antica Casinum, quella racchiusa a monte del cosiddetto Colosseo e attorno al teatro romano, per poi raggiungere il territorio di Caira all’altezza del locale attuale Camposanto cittadino e proseguire, sempre seguendo un tracciato ben sollevato dal piano acquitrinoso del Rio Secco, attraverso l’attuale contrada di Olivella e quindi, attraversato a monte il suddetto Rio Secco, si inerpicava fra le gole ad ovest di Monte Cifalco verso la cittadina di Atina. I tracciati rinvenuti non superano la lunghezza di 250 metri, bloccati come sono, a nord dalla folta boscaglia e a sud da abitazioni che vi sono state costruite sopra nel tempo.
Un tratto di circa 70 metri è ancora ben riconoscibile e transitabile, sostenuto, fra l’altro, in qualche punto, da ben visibili massicciate in pietra alte oltre un metro. I restanti tracciati sono ancora ben visibili e riscontrabili fra le piante che vi ci sono cresciute, segnalati però, a monte, da ben conservati cigli in pietra, anche se in alcuni punti rotolati a valle. La larghezza del piano calpestabile dell’antica via romana è di circa quattro metri.

Benedetto Di Mambro

(69 Visualizzazioni)