«Scopriamo le carte. Immagini e colori d’archivio»


Print Friendly

.

Studi Cassinati, anno 2016, n. 3

Giornate Europee del Patrimonio 2016

di Alberto Mangiante

Sabato 24 e domenica 25 settembre 2016 si sono svolte le Giornate Europee del Patrimonio, una10-manginatemostra-caserta manifestazione favorita dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea fin dal 1991 con l’intento di potenziare e incoraggiare il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee.
In Italia all’iniziativa aderiscono numerosi luoghi della cultura costruendo un’offerta culturale variegata che pone al centro il ruolo della cultura all’interno della società italiana e che rende bene l’idea della ricchezza e delle dimensioni del nostro Patrimonio nazionale. Il tema di quest’anno era incentrato sul valore dell’eredità culturale per la società, quindi i valori, le credenze, le conoscenze, le tradizione e tutti gli aspetti dell’ambiente che sono il risultato dell’interazione tra le popolazioni e i luoghi.
Anche l’Archivio di Stato di Caserta ha aderito alla manifestazione promossa dal MIBACT con una mostra dal titolo «Scopriamo le carte. Immagini e colori d’archivio» e per l’occasione i visitatori hanno avuto la possibilità di ammirare una panoramica del vasto materiale iconografico, ancora poco noto al grande pubblico, conservato e custodito presso i depositi dell’Archivio.
L’esposizione delle rappresentazioni iconografiche e cartografiche si snoda attraverso 14 pannelli e testimonia visivamente l’evoluzione storica e urbanistica del territorio di Terra di Lavoro e dell’attuale

Alcuni pannelli esposti in mostra (foto F. Sidonio).

Alcuni pannelli esposti in mostra (foto F. Sidonio).

Provincia di Caserta al fine di favorire la conoscenza, lo studio e la fruibilità di un patrimonio importante e centrale per una identità geografica e collettiva.
Tra i documenti in mostra sono presenti disegni o tratti di matita risalenti al XIX e XX secolo allegati alla documentazioni di perizie, di contratti di appalto e di tutti gli altri atti amministrativi che identificano porzioni di territorio, manufatti, situazioni ambientali e prospetti archi- tettonici. È rappresentato anche il nostro territorio, una volta sotto la giurisdizione della Provincia di Caserta, con vari documenti tra cui quelli riguardanti ad esempio Esperia e Arpino.

Alcuni pannelli esposti in mostra (foto F. Sidonio).

Alcuni pannelli esposti in mostra (foto F. Sidonio).

Da segnalare un pannello speciale, dedicato a una pergamena risalente al XVIII secolo negli anni del Vicereame austriaco, in cui il Cardinale Wolfgang Hannibal von Schrattenbach attribuisce una provvigione o salvaguardia militare al soldato Giuseppe Sarono di Conca di Terra di Lavoro secondo la forma della Regia Prammatica.
Un plauso va alla direzione dell’Archivio per aver organizzato una così bella manifestazione e soprattutto al personale per la gentile accoglienza riservata al pubblico e per l’accurata descrizione dei pannelli in mostra.

(69 Visualizzazioni)