Campodimele: I Monti Aurunci nel vortice della seconda guerra mondiale


Print Friendly

Campodimele (LT)

sabato 17 novembre 2018 a partire dalle 09.30

a cura dell’Associazione Linea Gustav avrà luogo la manifestazione dal titolo:

.

I MONTI AURUNCI NEL VORTICE DELLE SECONDA GUERRA MONDIALE

.

LocandinaCampodimele_Novembre

 

Il 17 Novembre a Campodimele (LT) si terrà l’evento “I Monti Aurunci nel vortice della seconda guerra mondiale“, un appuntamento eco-storico, a cura dell’Associazione Linea Gustav, promosso dall’Ente Regionale Parco dei Monti Aurunci, con il patrocinio del Comune di Campodimele (LT) e che si avvale della collaborazione di Progetto Summa Ocre. Tale inziativa ha come obiettivo quello di valorizzare la memoria storica degli eventi e dei luoghi che nel 1944 furono teatro dell’avanzata alleata verso Roma nell’ambito della guerra di liberazione nazi-fascista, con un particolare approfondimento degli accadimenti che interessarono il territorio di Campodimele.

La manifestazione avrà inizio alle ore 9:30 presso l’area picnic Pineta di Campello, luogo designato all’incontro con i partecipanti. Seguirà la visita di alcuni dei siti interessati dai combattimenti, nello specifico l’area di Valle Piana, che sarà accompagnata da una illustrazione dei fatti storici che ivi ebbero luogo e una lettura a più livelli in chiave archeologico-militare. È prevista una sosta a metà giornata nel corso della quale i partecipanti potranno consumare il pranzo a sacco al quale ognuno avrà preventivamente e autonomamente provveduto. Per questa prima parte della giornata si consiglia abbigliamento e calzature adeguati a escursione in contesto di media montagna e per il periodo dell’anno, kway da usare in caso di pioggia leggera, repellente per insetti e 1 litro d’acqua.

Nel corso della giornata, a partire dalle ore 16:00, presso il Palazzetto della Cultura sito in Viale Glorioso n.8 in Campodimele e gentilmente concesso dal Comune per l’occasione,  sarà presentata la mostra tematica e itinerante dal nome Prospettive dal Fronte che, attraverso le fonti iconografiche internazionali provenienti dagli archivi storici dei maggiori istituti di ricerca e musei, vuole ricostruire ed evocare in modo aderente le fasi salienti delle operazioni militari che portarono alla conquista e al superamento delle linee difensive, Gustav e Hitler, erette dal genio militare tedesco nel 1943-1944, oltre alle evoluzioni belliche sul versante aurunco del fronte.

Il pomeriggio sarà impreziosito della presenza del Mo Benedetto Vecchio che, accompagnato da alcuni elementi del gruppo MBL (Musicisti del Basso Lazio) da lui fondato, eseguirà un repertorio tematico, in parte proveniente dal suo album Terra Di Fuoco, e intimamente connesso ai fatti bellici.

L’evento si avvale inoltre della collaborazione di Progetto Summa Ocre, nella persona di Dante Sacco, con cui da tempo si è intrapreso un comune e prezioso percorso di valorizzazione del territorio.

La partecipazione all’evento è gratuita e su prenotazione, come la stessa mostra che, nei giorni seguenti alla manifestazione, potrà essere visitata su apposita richiesta. Per maggiori informazioni e/o chiarimenti è possibile contattarci telefonicamente o via email ai recapiti presenti sulla locandina.

 

(22 Visualizzazioni)