La Chiesa di San Basilio Vescovo di Caira


Print Friendly

.

Sergio Saragosa e Carlo Nardone, Cassino 2018
> Leggi su «Studi Cassinati» a. XVIII, n. 4, ottobre-dicembre 2018, p. 306

.

.

Presentazione

2018SaragosaSvolgere ricerche su chiese, strutture religiose attorno alle quali ruota una intera comunità che vive in un paese, villaggio o borgo, significa inevitabilmente ripercorre vicende, avvenimenti, fatti, eventi accaduti localmente nel corso di centinaia d’anni. La storia di Caira è inscindibilmente connessa con quella di Cassino (S. Germano fino al 1863) di cui, per almeno un millennio, è stata considerata dalle autorità politiche e amministrative del tempo come «suo casale». Nella pubblicazione sono ricordati di Caira anche alcuni eventi funesti come il crollo del tetto della Chiesa di S. Basilio nel 1962 preceduto da varie altre distruzioni avvenute a fine Settecento, nella prima metà dell’Ottocento, a causa del terremoto del 1915 e i danni di un decennio dopo, nonché le profonde ferite provocate dalla furia bellica della Seconda guerra mondiale. Tuttavia ogni volta la Chiesa è stata ricostruita, ingrandita e abbellita. Utilissima risulta anche la pubblicazione dei documenti consultati (alcuni dei quali con relativa traduzione dal latino per una maggiore comprensione dei lettori) e parimenti importante per la comunità locale appare anche la cronotassi dei parroci della Chiesa di S. Basilio dal 1500 ad oggi.

 

Gaetano de Angelis-Curtis
presidente del Cdsc-Onlus

(30 Visualizzazioni)