Ludwig Wittgenstein e la Grande guerra


Print Friendly

.

«Studi Cassinati», anno 2020, n. 1-2
> Scarica l’intero numero di «Studi Cassinati» in pdf
> Scarica l’articolo in pdf

.

24 ConvegnoLW_1Martedì 29 ottobre 2019 presso la Sala Restagno del Municipio di Cassino si è tenuto il convegno su Ludwig Wittgenstein e la Grande guerra organizzato all’Università di Cassino e del Lazio meridionale, Laboratorio di «Spazio Tempo Strutture» del Dipartimento di Lettere e Filosofia e Scire-Delega per la diffusione della cultura e della conoscenza, assieme al Comune di Cassino e in collaborazione del il «Forum austriaco di cultura» di Roma e del «Centro Documentazione e Studi Cassinati». Dopo i saluti del Sindaco di Cassino, Enzo Salera, del Direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia, prof. Sebastiano Gentile e della prof.ssa Giulia Orofino di Scire e la partecipazione straordinaria dell’abate di Montecassino dom Donato Ogliari, sono intervenuti i  proff. Marco De Nicolò (Unicas), I campi di internamento e il caso di Caira, Micaela Latini (Università dell’Insubria), Il coraggio di essere: Wittgenstein e Paolozzi, il filosofo e l’artista, Fausto Pellecchia (Università di Cassino e del Lazio meridionale), Wittgenstein prigioniero di 24 ConvegnoLW_224 ConvegnoLW_3guerra, cui hanno fatto seguito le relazioni di Massimo De Carolis (Università di Salerno), Dire e mostrare in Wittgenstein, e Paolo Virno (Università di Roma Tre), Crisi delle regole e regolarità della vita umana. Quindi nell’androne del Comune di Cassino è stata inaugurata una mostra allestita dal Cdsc-Onlus, illustrata da Gaetano de Angelis-Curtis, formata da dieci pannelli con immagini e foto sul Campo di concentramento di Caira dove fu internato Ludwig Wittgenstein, sui prigionieri di guerra, sulla famiglia Wittgenstein su Eduardo Paolozzi ecc.

.

(6 Visualizzazioni)