Dal Teatro Manzoni al Cinema Teatro Arcobaleno


Print Friendly

.

CDSC Onlus, Cassino 2010
> Scarica il file pdf del libro

.

Prefazione

COPERTINA ARCOBALENOMostra documentario-fotografica.

Il CDSC-Onlus (Centro Documentazione e Studi Cassinati), nell’ambito delle sue numerose attività istituzionali, ha organizzato una mostra fotografico-documentaria sul Teatro Manzoni e sul Cinema Teatro Arcobaleno di Cassino. L’esposizione descrive uno spaccato della vita italiana ricordando le manifestazioni, gli spettacoli e la cinematografia a Cassino, in un percorso storico tra la città prebellica, la ricostruzione e la nascita civile e culturale negli anni del boom economico.

La mostra, ricca di documenti originali ed inediti, quali inviti a manifestazioni, foto storiche, locandine e manifesti cinematografici, manifestini pubblicitari e tante altre testimonianze, vuole far rivivere l’atmosfera passata del Teatro Manzoni, gli anni difficili della ricostruzione e le speranze di un nuovo futuro attraverso il ricordo documentale degli eventi, delle manifestazioni e delle proiezioni cinematografiche programmate al Cinema Teatro Arcobaleno, progettato nel dopoguerra dall’arch. Mario Messina.

Il catalogo, invece, raccoglie i più significativi documenti esposti alla mostra, delineando con illustrazioni e commenti il percorso proposto nell’esposizione, evidenziando come nel tempo si sono modificate le esigenze ed il gusto, in tema di spettacolo, degli italiani ed in particolare dei Cassinati, dalle manifestazioni di inizio secolo scorso agli eventi politici del dopoguerra o quelli goliardici dei 100 giorni o “Mac П 100”, che festeggiavano il centesimo giorno prima dell’inizio dell’esame di maturità. O ancora, la trasformazione delle preferenze cinematografiche, dalle pellicole d’autore del Neorealismo ai film di cassetta ed infine, con la crisi del cinema, alle pellicole vietate ai minori.

Il tutto raccontato da preziosi documenti, per la maggior parte inediti, raccolti e conservati dai soci del CDSC ed in particolare dal sig. Alberto Mangiante.

.

(39 Visualizzazioni)