Cassino: ricordi liceali.


Print Friendly

.

«Studi Cassinati», anno 2021, n. 1-2
> Scarica l’intero numero di «Studi Cassinati» in pdf
> Scarica l’articolo in pdf

 

di Alberto Mangiante

15 Mangiante 1Ringraziamo la signora Mariella Tomasso per averci fornito la foto che pubblichiamo perché rappresenta un momento di vita scolastica dei tempi che furono, ma soprattutto ci permette di ricordare insegnanti che hanno fatto la storia del Liceo classico di Cassino. L’alunno indicato nella foto è Giuseppe ‘Peppino’ Tomasso, nonno della signora Mariella, di cui abbiamo pubblicato tempo fa il Diario redatto durante lo sfollamento di Cassino e poi docente di francese nel locale Ginnasio.

Siamo nel maggio del 1920 e forse gli alunni presenti si accingevano a svolgere gli esami di licenza liceale. Nella foto, seduti davanti agli studenti, sono ritratti alcuni professori del corpo insegnante.

Il primo a sinistra è Gesualdo Manzella Frontini, siciliano, notissimo esponente del futurismo italiano. Professore di latino e italiano, si ritrova a Cassino subito dopo la laurea e qui insegnò quasi ininterrottamente fino agli anni Trenta, divenendo una figura di spicco nella cultura cassinate e oggi sicuramente una figura questa da rivalutare nella nostra città. Subito dopo c’è Pasquale Grossi, ordinario di matematica e fisica che esercitava anche le funzioni di dirigente scolastico. Segue Alessio Cellucci, originario di San Donato, insegnante di filosofia, storia ed economia politica. Ultimo Goffredo Pennacchini, istruttore di educazione fisica, mentre all’estrema sinistra l’uomo in piedi dovrebbe essere il bidello Giuseppe Di Maio.

Oltre ai professori ritratti nella foto è opportuno ricordare anche gli altri docenti che all’epoca insegnavano al Liceo: Gaetano Rienzi supplente di lettere, latino e greco; Giuseppe Fargnoli ordinario di scienze naturali, chimica e geografia, e Paolo Antonio Sacco professore di storia dell’arte.

Come si può notare un corpo insegnante di tutto rispetto per un istituto all’epoca molto giovane visto che il locale Liceo fu regificato con R.D. dl 27 settembre 1914, a differenza del Ginnasio che aveva origini molto più antiche.

Anche questo una bella storia tutta da scoprire.

.

(11 Visualizzazioni)