Spunti di cronaca scolastica Diario di una maestra


Print Friendly, PDF & Email

.

«Studi Cassinati», anno 2021, n. 4
> Scarica l’intero numero di «Studi Cassinati» in pdf
> Scarica l’articolo in pdf

.

Venerdì 19 novembre 2021 presso la Chiesa di S. Maria della Valle in località Antridonati di Cassino si è svolta la presentazione del libro di Guido Rossi, Spunti di cronaca scolastica di Anna Della Peruta 1926-1927. Diario di una maestra. I saluti sono stati portati dal parroco di S. Maria della Valle, d. Luigi D’Elia, dal sindaco di Cassino, Enzo Salera, da S.E. Gerardo Antonazzo, vescovo della Diocesi di Sora Cassino Aquino Pontecorvo piacevolmente presente all’evento. Gli interventi sono stati magistralmente svolti dalla prof.ssa Nadia Verdile e dallo storico Giuseppe De Nitto. La conclusione è stata tenuta dall’autore, Guido Rossi, introduzione e coordinamento a cura di Gaetano de Angelis-Curtis presidente Cdsc-Aps.

Il volume, curato da Guido Rossi, trae il suo nome da un Diario, un «quadernetto manoscritto» conservato tra le carte di famiglia, scritto nel corso dell’A.S. 1926-27 dalla nonna Anna Della Peruta, insegnante nella scuola di Antridonati, località ubicata nella campagna di Cassino. La maestra Anna Della Peruta (1879-1974) era originaria di Caserta e aveva iniziato la sua attività di insegnante nella scuola elementare di Portico ma nel 1907 era giunta a Cassino per ricongiungersi al marito nominato ufficiale postale. A Cassino fu nominata maestra nella scuola di Collecedro (dal 1918 al 1920), poi della scuola mista della frazione di S. Lucia a Pantano (1920-1921), poi nella scuola di Chiusavecchia (dal 1921 al 1926) e quindi ad Antridonati. Qui prese servizio il primo ottobre 1926 per terminarlo poi il 6 gennaio 1936. Dunque per un decennio la maestra ha insegnato nella pluriclasse di Antridonati (o Antrodonato come era chiamata la località allora). La frazione non era particolarmente distante da Cassino, ma l’«impraticabilità delle strade» di comunicazione la costrinsero a vivere, durante l’anno scolastico, in una stanzetta attigua all’aula.

Il volume è impreziosito da tre fotografie che ritraggono la maestra Anna Della Peruta con la sua scolaresca. Vi si scorgono 29 suoi alunni dei 33 scolari frequentanti su un totale di 42 iscritti. Dieci femmine e 19 maschi dall’età molto variabile, ritratti in tre momenti distinti: con il saluto fascista, in una classica posa fotografica e a mani giunte in atto di preghiera. Tutt’intorno delle abitazioni rurali, quindi un albero secolare considerata la dimensione del tronco, mentre in primo piano si vede un mucchio di pietre bianche con sopra, poggiato, un bastone. Oggigiorno l’aspetto della contrada risulta profondamente modificato in quanto le vicende belliche della Seconda guerra mondiale hanno spazzato via la scuola e le case circostanti e nello spiazzo venutosi a creare è stata ricavata una piazza. Pertanto le fotografie in formato poster esposte nel corso della presentazione all’interno della chiesa hanno suscitato interesse e commozione da parte dei presenti e in particolare nelle persone originarie della contrada di Antridonati che hanno avuto la possibilità di poter vedere raffiguranti dei loro antenati.

Il volume è edito dal Cdsc-Aps, si fregia del patrocinio del Comune di Cassino, riporta la prefazione firmata dalla prof.ssa Anna Giordano e una postfazione firmata dal prof. Giuseppe de Nitto (gdac).

.

Guido Rossi, Spunti di cronaca scolastica di Anna Della Peruta 1926-1927. Diario di una maestra, Centro Documentazione e Studi Cassinati-Aps 2021, pagg. 111, formato 15×21, ill. b/n, ISBN 978-88-97592-59-4

.

(16 Visualizzazioni)