Dalla Fiat a Stellantis. 50 anni di evoluzione sociale ed economica del Lazio meridionale 1972-2022.


Print Friendly, PDF & Email

.

Francesco Di Giorgio, Cassino 2022

.

.

Nel 1972 la Fiat, la grande azienda fondata nel 1899 a Torino con un acronimo dal benaugurante significato latino, che aveva pian piano inondato il mercato italiano dei suoi prodotti industriali (negli anni Ottanta deteneva il 60% delle vendite auto), che aveva attraversato non senza scossoni tutti e due gli eventi bellici e poi, in particolare, il secondo dopoguerra, che con la «600» ha rappresentato uno dei simboli del boom economico, quel miracolo italiano caratterizzato dalla forte crescita economica e dallo sviluppo tecnologico, si è insediata a Piedimonte San Germano su una superficie, oggigiorno, di due milioni di metri quadrati. Se notevoli sono le dimensioni fisiche dello stabilimento altrettanto notevoli sono state le dimensioni occupazionali: al momento dell’avvio della produzione la Fiat impiegava 2.000 unità, salite nel 1973 a 3.000, nel 1980 a 9.000 e poi a 12.500 (che rappresenta il massimo dato occupazionale) fino alle circa 3.000 unità impiegate tutt’oggi.

Il volume di Francesco Di Giorgio ripercorre le varie fasi che hanno fatto seguito allo sbarco dell’importante complesso industriale Fiat (dal 2014 Fca, Fiat Chrysler Automobiles, e ora Stellantis) a Cassino-Piedimonte San Germano: dall’insediamento, all’attività produttiva, all’impatto che ebbe direttamente o indirettamente su questo territorio con le trasformazioni indotte nella e alla società locale e con le modifiche subite da questo territorio.

Ripercorre, dunque, la storia di questi primi cinquant’anni dall’insediamento di un importante complesso industriale come quello di Fiat-Fca-Stellantis non è cosa facile e bisogna dare atto a Francesco Di Giorgio della meticolosa ricerca svolta e del prodotto finale offerto trattandosi di un lavoro non semplice per la complessità dei temi rappresentati e delle questioni riportate.

L’autore non ha inteso volutamente dare né un taglio celebrativo, né rivendicativo ma si è soffermato sui fatti reali, sulle situazioni concrete, su ciò che è storicamente accaduto, privilegiando delle fonti poco note, se non del tutto sconosciute ai più. Così ha provveduto ad inserire, ad esempio, il resoconto stenografico della riunione del Consiglio della Regione Lazio a Cassino un resoconto riportato senza filtri, senza omissioni tanto che per questo volume diventa esso stesso un strumento di ricerca per chi volesse approfondire tali temi.

Lo studio, in definitiva, persegue vari obiettivi quale quello di fare memoria e quello di rendere edotti su parte di quanto accaduto dal 1972 ad oggi ma allo stesso tempo vuol fungere anche da stimolo per il futuro perché la conoscenza delle situazioni positive e delle manchevolezze, dei problemi sorti e delle risposte offerte nel corso di cinque decenni, può indurre, facendone tesoro, le istituzioni italiane, da quelle nazionali e governative a quelle degli enti locali (Regione Lazio, provincia e Amministrazioni comunali), nonché consorzi, università e soggetti interessati, nei prossimi anni, a fornire riscontri pertinenti, efficaci e tempestivi (gdac).

.

Francesco Di Giorgio, Dalla Fiat a Stellantis. 50 anni di evoluzione sociale ed economica del Lazio meridionale 1972-2022, Centro documentazione e studi cassinati-Aps, Cassino 2022, pagg. 316, illustr. col. e b./n.; f.to cm. 16,2×24; ISBN 978-88-97592-65-5

.

(5 Visualizzazioni)