Terelle: La voce del coraggio. Racconti della guerra e delle sue vittime silenziose.

Print Friendly, PDF & Email

.

«Studi Cassinati», anno 2023, n. 1
> Scarica l’intero numero di «Studi Cassinati» in pdf
> Scarica l’articolo in pdf

.

Domenica 17 luglio 2022, nella piazza Antonio Tari di Terelle la grande storia è tornata protagonista svelando uno dei momenti più tragici ed emblematici della Seconda guerra mondiale quello delle violenze perpetrate dalle truppe coloniali francesi. «Il borgo medievale, già medaglia d’argento al valore civile, ha celato a lungo questa ferita, tornata negli ultimi anni al centro dell’interesse accademico e antropologico, come nella tesi della dottoressa Anna Tari, che, supportata dalla professoressa Fiorenza Taricone, prorettrice Terza Missione dell’Università degli Studi di Cassino e docente di Pensiero politico e questione femminile, ha scavato tra le memorie della sua famiglia, coinvolgendo anche il sindaco di Terelle, Fiorella Gazzellone». Oltre alla docente di Unicas Fiorenza Taricone, hanno preso parte al convegno Gaetano de Angelis Curtis direttore della rivista «Studi Cassinati» e del museo Historiale, Roberto Molle, presidente dell’Associazione Battaglia di Montecassino, Marino Fardelli presidente del Coordinamento dei Difensori Civici Italiani e Patrizia Maria Velardo, con la moderazione di Ilaria Di Mambro. Per motivi di salute non ha potuto essere presente Anna Tari, neolaureata in Scienze Pedagogiche. A chiusura di serata si è esibita l’attrice e autrice esperiana Olimpia Ferrara con l’opera teatrale Cinquant’ore (un «titolo che richiama il tempo che sarebbe stato concesso ai goumiers per fare bottino dei territori conquistati e dei loro abitanti»), in cui «racconta in maniera toccante e lucida una storia vera, oggetto di studi e ricerche da parte dell’attrice» («Ciociaria Oggi», Editoriale Oggi – 16 luglio 2022).

.

(52 Visualizzazioni)