Mostra delle “Immagini di un culto secolare” e della “Storia delle immagini di due drappi”


Print Friendly
.
di Vincenzo Ottomano
.
 044-18.jpgQuesto il titolo di una mostra molto particolare di un’antichissima devozione invariata nel tempo.

Nel mese di agosto c.a., durante i festeggiamenti in onore di Maria S.S. Assunta, nella chiesa Madre di Cassino, sono state esposte “Immagini di un culto secolare” ovvero fotografie di oltre un secolo delle processioni della Venerata statua.
La mostra di riproduzioni di antiche foto e storiche immaginette votive, magistralmente allestita e curata dal nostro Alberto Mangiante è stata visitata da migliaia di fedeli.
Molti hanno riconosciuto nonni, genitori, zii e parenti nelle persone raffigurate e numerose sono state le richieste di riproduzione per ricordare antiche immagini dell’“Assunta”, di luoghi e persone.
È stato possibile rivisitare angoli della Cassino prima della guerra e dai visitatori era sovente sentire espressioni: qui abitava…., qui c’era…., ti ricordi di …. E più volte: come era bella la statua antica della “S.S. Assunta”.
Infatti la mostra ha consentito ai fedeli di rivivere il percorso storico dell’immagine della sacra statua, attraverso i cambiamenti dalle più antiche riproduzioni, al miracoloso rinvenimento nelle maceria della guerra, al trafugamento degli angeli sino all’attuale simulacro tanto amato e venerato dal popolo di Cassino e dintorni.
Le immagini esposte hanno risvegliato nei visitatori ricordi mai sopiti e mostrato una fede oggi ancora più viva in Maria S.S. Assunta, che si manifesta ritualmente in Cassino ogni anno il 9 luglio ed il 15 agosto.

***

Nella stessa occasione non sarà sfuggito al visitatore osservare due drappi posti sulle porte laterali di accesso.
Questi drappi rappresentano l’atto finale di una ricerca di immagini che legano la figura della protettrice di Cassino al suo popolo. Vi raccontiamo la storia.
Il comitato dei festeggiamenti, guidato da don Salvatore Papiro, ha inteso celebrare la ricorrenza festiva con mostre di elaborati di alunni del liceo artistico della città, che rappresentassero momenti di fede.
Sono state allestite mostre di scultura, grafica e pittura nel 2009 e 2010 visitata quest’ultima dal nostro Rev. Abate dom Pietro Vittorelli.
Egli, durante la visita, compiaciuto, ebbe ad esprimere particolare ammirazione per due rappresentazioni della S.S. Assunta che rievocavano momenti di amore e devozione. L’Abate espresse l’idea di riprodurre quei due bozzetti su drappi da esporre per ricordare eventi storici. Il primo ricorda la protezione e liberazione del popolo di Cassino dal colera, celebrati con processione penitenziale il 9 luglio, il secondo evoca il miracoloso rinvenimento dalle macerie della guerra.
Due pannelli allestiti nella chiesa Madre hanno rievocato la storia dei drappi e rappresentato l’evoluzione stilistica delle immagini definitivamente scelte.
Grazie all’impegno di docenti ed alunni del liceo artistico di Cassino si sono potute ammirare le immagini volute dal nostro Abate: ci auguriamo che l’anno prossimo possa egli benedirle di persona.

(62 Visualizzazioni)