In ricordo di Don Gregorio


Print Friendly

.

Studi Cassinati, anno 2017, n. 3
> Scarica l’intero numero di «Studi Cassinati» in pdf
> Scarica l’articolo in pdf
.

di Anna Maria Arciero

.

D. Gregorio (per g. c. fam. Del Foco)

D. Gregorio (per g. c. fam. Del Foco)

Don Gregorio De Francesco, il monaco bibliotecario di Montecassino, “è tornato alla Casa del Padre”, ma il suo spirito aleggerà sempre tra gli scaffali della monumentale libreria cassinese.

Quegli inconfondibili passettini, così ravvicinati, un po’ strascicati ma solerti, che risuonavano al suo approssimarsi, parevano esprimere l’ansia di sapere chi lo cercava e che cosa poteva dare della sua ineguagliabile cultura.

E che gioia poi in quegli occhi quando gli esponevi la curiosità che ti aveva spinto a interpellarlo! Subito si illuminavano di piacere. Piacere di saper rispondere, piacere di conoscere quali libri consultare e a quale scaffale rivolgersi – nella sua mente era come se si aprissero le finestre del computer. Ma il piacere più grande era quello del Maestro che vede nell’allievo la scintilla della curiosità, che è sinonimo di ricerca, sete di conoscenze, “ponte” per nuovi concetti. C’era in quel piacere l’essenza dell’insegnamento di S. Benedetto che non è solo «Ora et Labora», ma «Ora et labora et stude».

.

(54 Visualizzazioni)