Presentazione del volume L’odissea degli Internati Militari Italiani


Print Friendly

.

«Studi Cassinati», anno 2018, n. 1
Scarica il numero di «Studi Cassinati» in pdf

.

Il 14 dicembre 2017 a Frosinone, presso l’«Auditorium Diocesano San Paolo Apostolo» è stato presentato il libro L’odissea degli Internati Militari Italiani della provincia di Frosinone nell’inferno del Terzo Reich, opera di Erasmo Di Vito e Francesco Di Giorgio.

L’evento è stato organizzato dalla Banca Popolare del Frusinate e dal Centro Documentazione e Studi Cassinati-Onlus.

Gli indirizzi di saluto sono stati portati da Domenico Polselli, presidente della BPF, da Antonio Pompeo, presidente della Provincia di Frosinone e dal prefetto S.E. Emilia Zarrilli. Di seguito la lettura di alcuni brani di lettere di internati estrapolati dal volume e letti da Teresa Recchia del Centro Universitario Teatrale di Cassino che ha letto anche la toccante testimonianza inviata dagli Usa da Antony Vittiglio, cassinate, combattente nell’Esercito americano nel secondo conflitto mondiale il quale non ha potuto partecipare personalmente per motivi di salute. Quindi è intervenuta la signora Anita Margiotta, figlia del generale dei Carabinieri Luigi Margiotta, internato nel Lager 83 di Wietzendorf e liberato dalla divisione americana di cui faceva parte Antony Vittiglio. Quindi è intervenuta la sen. Teresa Armato, consigliere del ministro della Difesa Roberta Pinotti mentre una dettagliata, approfondita, specifica, puntuale relazione storica è stata tenuta dal prof. Lutz Klinkhammer, vice direttore dell’Istituto Storico Germanico di Roma, già componente della Commissione degli Storici italo-tedesca. Il coordinamento dei lavori è stato svolto da Gaetano de Angelis-

A sinistra il prof. Lutz Klinkhammer nel corso del suo intervento, al centro il presidente della Banca Popolare del Frusinate Domenico Polselli e il presidente del Cdsc-Onlus Gaetano de Angelis-Curtis.

A sinistra il prof. Lutz Klinkhammer nel corso del suo intervento, al centro il presidente della Banca Popolare del Frusinate Domenico Polselli e il presidente del Cdsc-Onlus Gaetano de Angelis-Curtis.

Curtis presidente del Cdsc-Onlus, associazione particolarmente attenta e sensibile alla storia degli Internati Militari Italiani che sull’argomento ha provveduto a pubblicare numerosi articoli sulla rivista «Studi Cassinati» (diari, memorie di IMI della provincia di Frosinone, cerimonie di consegna della Medaglia d’onore).

Il volume presentato vuole essere un primo momento di approfondimento nella provincia di Frosinone della questione degli IMI, soldati dell’Esercito italiano catturati dai tedeschi, umiliati e derisi, deportati nei lager nazisti in Germania e, privati di ogni protezione giuridica, ridotti a schiavi, nell’auspicio che le tante famiglie depositarie di memorie sull’argomento vogliano collaborare mettendo a disposizione gli archivi di famiglia per costituire, anche nel nostro territorio, una memoria piena e condivisa. Tra l’8 settembre 1943 e la fine della guerra trovarono la morte nei lager nazisti 50.000 IMI.

Di essi ben 623 provenivano dalla provincia di Frosinone. Come ha avuto modo di dichiarare il presidente della Banca Popolare del Frusinate Domenico Polselli «anche la nostra Provincia ha pagato un suo alto contributo di vite umane e di sofferenze. Questo studio, portato avanti da Francesco Di Giorgio e da Erasmo di Vito, ci offre una istantanea drammatica delle perdite che il nostro territorio ha subito: tanti militari di quasi tutti i comuni della provincia. Nella ricerca sono riportate notizie anche di coloro che, invece, sono sopravvissuti. Tutto corredato da foto, lettere documenti e testimonianze. Il nostro istituto di credito, che è espressione di questo territorio e della sua gente, ha ritenuto di sostenere la stampa di questa ricerca proprio per testimoniare la vicinanza a questi militari, ai loro figli ed ai loro nipoti e, in particolare, per non lasciare nell’oblio la loro memoria. Militari che a fronte di tante sofferenze ed a volte con il sacrificio della loro vita, hanno contribuito a rendere migliori noi e la nostra società».

Quelli che sopravvissero e riuscirono a tornare in Italia furono ignorati in Patria. Di questi giovani, che scelsero la resistenza e il riscatto morale per la propria Patria offesa e derisa, se ne occupa il libro. Una mostra fotografica, composta da un discreto numero di pannelli e particolarmente suggestiva per la riproduzione di significative parti di lettere scritte da IMI della provincia, mentre erano in stato di internamento alle famiglie d’origine, è stata allestita a coronamento della manifestazione ed è disponibile per tutti quei Comuni che volessero ricordare il dramma degli ex internati.

.

.

Erasmo Di Vito, Francesco Di Giorgio, L’odissea degli Internati Militari Italiani della provincia di Frosinone nell’inferno del Terzo Reich, Centro Documentazione e Studi Cassinati-Onlus, Cassino 2017, pagg. 319, illustr. col. e b./n.; f.to cm. 17×24; ISBN 978-88-97592-36-5

.

.

.

.

(67 Visualizzazioni)