La stazione ferroviaria di Cassino e la sua tormentata collocazione


Print Friendly

.

Emilio Pistilli, Cassino 2021

.

Il volume è reperibile presso il Cdsc-Onlus (studi.cassinati@libero.it) e presso i normali canali di rivendite librarie di Cassino.

.

Presentazione

Pistilli stazione copQuesto libro è la storia della costruzione della stazione di Cassino e naturalmente della linea ferroviaria che all’epoca, siamo in pieno Regno Borbonico, avrebbe dovuto collegare Napoli e Roma. La rete ferroviaria napoletana era in piena espansione ed era tra le prime in Italia, pertanto si studiò un tracciato per collegare le due città e il percorso non poteva che passare per San Germano con tutte le difficoltà che tale pro- getto innescò. E sono queste vicende che il volume tenta di spiegare mettendo in campo tutta la documentazione reperibile, a volte anche con difficoltà: basti pensare ad esempio a località ormai non più riconoscibili o a famiglie locali ivi citate che sono ora scomparse letteralmente dal territorio.

E il racconto degli avvenimenti s’intreccia con gli eventi storici che pur essendo locali diventano nazionali, come la conquista da parte di Garibaldi del Regno napoletano, la sua successiva annessione al nuovo Regno d’Italia e l’inevitabile rallenta- mento dei progetti della ferrovia. E ancora, la Seconda Guerra Mondiale e la conseguente distruzione di tutta la città, la sospirata e drammatica ricostruzione fino ad arrivare alla storia dei giorni nostri e a uno speranzoso futuro.

.

Alberto Mangiante
V. Presidente CDSC onlus

.

Emilio Pistilli, La stazione ferroviaria di Cassino e  la sua tormentata collocazione, Cdsc-Onlus, Cassino 2021, pp. 63, foto b/n e colori, ISBN 978-88-97592-55-6

.

.

(149 Visualizzazioni)